martedì 30 dicembre 2008

Duro lavoro in giuria


Ciao e grazie a tutti i partecipanti! Sicuramente non è facile selezionare 20 immagini su oltre 600 fotografie, per questo ho cercato di trovare un criterio razionale per organizzare la scelta.
In prima battuta ho visionato tutte le fotografie senza troppo soffermarmi a scegliere, una sorta di idea generale su quanto prodotto.
A distanza di un giorno ho ripetuto l'operazione, scartando le fotografie che mi convincevano meno. Quindi attraverso un criterio forse un pò empirico basato sull'eliminazione delle immagini a mio avviso meno interessanti, ho ridotto il numero a circa 400 foto.
Dopo questa prima selezione ho diviso le immagini in 5 grandi gruppi: foto con soggetti riflessi, foto con dettaglio astratto, immagini con movimento, immagini simboliche, immagini panoramiche. Per ogni gruppo ho selezionato da 10 a 20 immagini.
Ho eseguito poi a distanza di un paio di giorni una sorta di "ripescaggio" tra le immagini scartate in prima battuta, rimettendo in gioco circa una decina di fotografie.
Ora con queste immagini risultanti ho cominciato ad attribuire dei punteggi: da 1 a 5 punti per luce e tecnica. da 1 a 5 punti per soggetto inquadrato. da 1 a 5 per effetto emozionale . Ho ripetuto l'attribuzione dei punteggi due volte e a distanza di un paio di giorni in modo da poter essere più obbiettivo possibile.
Per ogni gruppo ho quindi estrapolato le 4 immagini con il punteggio più alto, arrivando alle 20 richieste.
Per ora è tutto e non mi resta che dire: in bocca al lupo ai finalisti!
A presto.

martedì 23 dicembre 2008

Immagini di architettura nel mondo 08: Tokyo è più vicina


Per chi non l'avesse letta, è stata pubblicata la scorsa settimana, sul portale di Viaggi di Architettura la news sulle foto arrivate in semifinale.
Scatti inediti e particolari, di luoghi di grandissimo interesse architettonico, sono ritratti nelle cinquanta immagini selezionate per il concorso fotografico di Viaggi di Architettura, "Immagini di architettura 08" giunto alla sua seconda edizione. La giuria, a lavoro da più di dieci giorni, ha condotto un lavoro di scrematura per selezionare, tra le 650 immagini, quelle più meritevoli in grado di raccontare, in maniera innovativa, spazi e luoghi di interesse architettonico. Tra le opinioni diverse dei giurati, emerge la convergenza verso la riconoscibilità delle immagini dove l'architettura gioca un ruolo di primo piano, rispetto alla qualità dello scatto in sè, e agli effetti giocati dalle luci e dalle ombre. Il verdetto finale verrà comunicato a fine gennaio. Il vincitore del concorso fotografico volerà a Tokyo e nelle mani sicure di Hotel Plan, sponsor del concorso, soggiornerà per 5 giorni e 4 notti in uno degli hotel del Tour Operator.

giovedì 18 dicembre 2008

ci siamo quasi...



stiamo lavorando con grande fatica, per ridurre il numero degli scatti da 650 a 50. Il lavoro è molto difficile per noi 5 (e devo dire che le nostre opinioni sono tanto diverse tra di loro).
Per quanto belle e suggestive le immagini, l'aspetto 'architettura' per alcune viene in secondo piano rispetto ad effetti/ ombre/ etc.
Ci sono tanti scatti bellissimi, con immagini di grande emozione e senz'altro di grande qualità, ma dove 'l'architettura' è purtroppo irriconoscibile.
Personalmente sono molto attirata da scatti animati da persone, immagini con persone in movimento, che rendono l'idea della comunicazione e dell'interazione con spazi che conosco e che ho vissuto personalmente.
Per il fine settimana metteremo on line i 50 semifinalisti... watch this space....

venerdì 12 dicembre 2008

A concorso chiuso...

Abbiamo chiuso la raccolta delle foto con circa 650 immagini in gara. Devo dire che il livello è in generale è elevatissimo. Hanno partecipato sopratutto architetti, molti studenti, alcuni professionisti e numerosi semplici appassionati. Le iscrizioni sono arrivate da tutt' Italia e anche da diversi italiani residenti all'estero.
Il siti più fotografati rimangono, come per la scorsa edizione: la città della scienza di Valencia, il museo ebraico di Berlino e il padiglione tedesco di Mies a Barcellona. Sono contenta di notare che, spesso, questi luoghi di per se 'fotogenici' sono stati interpretati con inquadrature inaspettate e da angolazioni meno consociute. Come membro della giura sto cercando proprio questo... la vostra visione personale dell'architettura, il vostro modo di interagire, comprendere e trasmettere gli edifici ritratti.

Noi membri della giuria abbiamo formazioni e modo di interpretare le immagini molto diverse, ma abbiamo in comune l'età piuttosto giovane e il nostro amore per l'architettura. Nelle prossime settimane selezioneremo le immagini sino a ridurle a 50 semifinalisti e poi, all'inizio di gennaio, un solo fortunato (ma senz'altro un bravissimo fortunato....) sarà nominato vincitore assoluto e partirà per Tokyo. Sono entusiata di avere come partner dell'edizione '08 Hotelplan, che ci fornisce i servizi a Tokyo per il vincitore del primo premio. Un grazie enorme quindi a Hotelplan e a tutti voi di esservi messi in gioco.

Apprezzerei moltissimo i vostri commenti e ogni tipo di interazione sul blog per quanto riguarda gli scatti in gara. A presto, Mikaela.

mercoledì 3 dicembre 2008

Ecco i giurati di Immagini di Architettura 08


Sonia Audoly
Laureata in architettura, con una grande attrazione per l'arte, l'architettura, il cinema e il design, trasforma le sue passioni in un lavoro pieno di passione.
Ha collaborato con il Politecnico di Milano come assistente al corso di Industrial Design quindi inizia a lavorare al centro ricerche della Domus Academy, concentrandosi sulle tendenze, design oriented, di colori, materiali e prodotto.
Inizia a scrivere per un magazine di arte e antiquariato, inglese, mentre in Italia lavora come free lance con diverse riviste del settore arredamento e attualità sia come giornalista che come stylist.
Da otto anni si occupa di architettura, design, attualità e tendenze per Elle Decor Italia.